“Ho iniziato a percepire un cambiamento reale sia in me stessa, sia nelle persone con cui vivo e nelle relazioni che ci legano”

1.      Che tematica avevi che ti ha spinta a contattarmi? L’avevi da molto tempo?
Avevo bisogno di ritrovare me stessa. Mi sentivo fuori centro, sopraffatta dagli eventi esterni e vittima di relazioni tossiche.

2.      Come mi hai conosciuta?
Ho avuto la fortuna di conoscerti grazie a Emanuela Caorsi. In particolar modo ho partecipato a un paio di dirette (una delle quali dedicata alla vision board) che mi hanno fatto capire che potevo fare realmente qualcosa per cambiare la mia situazione. 

3.      Quali sono state le tue impressioni dopo il primo/i primi incontri? 
Contattandoti cercavo un approccio pratico. Un qualcosa che andasse aldilà di un “semplice” percorso psicologico (che avevo già intrapreso qualche mese prima). Sicuramente sono stata accontentata ma devo ammettere che all’inizio è stato “strano” affidarsi a mantra e gesti da ripetere nella quotidianità: mi chiedevo come questo potesse aiutare. Ma poi mi sono semplicemente fidata e affidata a te, come guida, e ho iniziato a percepire un cambiamento reale sia in me stessa, sia nelle persone con cui vivo e nelle relazioni che ci legano.

4.      Cosa è cambiato nella tua vita dopo il percorso con me?
Come dicevo, le relazioni “tossiche” su menzionate, non sono più tali. E’ come se si fossero “purificate”. Riesco a gestire meglio eventuali discussioni e soprattutto è cambiata la mia mentalità: al netto di squilibri passeggeri, mi sento più centrata. 

5.      Come descriveresti, in breve, la tua esperienza con me?
E’ un’esperienza particolare, diversa dai percorsi normalmente proposti. Bisogna approcciare il percorso senza pregiudizi e con un reale desiderio interiore di crescita/miglioramento. Ma cosa più importante bisogna essere costanti e affidarsi totalmente a te.