Tutto ciò che vediamo sono le nostre visualizzazioni. Non vediamo con l’occhio, ma con l’anima” Mike Samuels

La nostra capacità di vedere, percepire l’essenza e la natura delle cose e delle persone, di osservare e di intuire, è regolata dal Sesto Chakra.

Il dono potentissimo che ci fa questo centro d’energia è proprio quello della vista, interiore ed esteriore. Grazie al Sesto Chakra abbiamo la possibilità di immaginare, essere creative, ed elaborare le percezioni che riceviamo dal mondo esterno e di conseguenza comprenderle tramite la nostra intuizione.

Indagare sul funzionamento dei nostri Chakra è fondamentale per capire se stiamo “lavorando” nel modo giusto, un qualsiasi squilibrio di uno di questi importantissimi centri d’energia, può influenzare notevolmente il nostro modo di essere, le nostre azioni, e il nostro rapporto con gli altri.

Il nome sanscrito del Sesto Chakra è “Ajna”, che significa “percepire”. Ajna è localizzato nel centro della testa, dietro alla fronte e al livello degli occhi.

Da sempre è associato al Terzo Occhio, considerato uno degli strumenti psichici di questo Chakra, al pari del ruolo che hanno gli occhi per il nostro cervello. È collegato alla ghiandola pineale, che Cartesio definì come “la sede dell’anima”, ossia il punto in cui anima e corpo si incontrano. Il compito del Terzo Occhio è quello di vedere oltre il mondo fisico, consentendoci di arrivare alla pura essenza di quello che percepiamo.

L’elemento di Ajna è la luce, perché è proprio tramite essa che abbiamo la capacità di ricevere le immagini del mondo che ci circonda.

Quando Ajna è in armonia ci sentiamo consapevoli di noi stesse, della nostra chiarezza di pensiero, del fatto che gli eventi della nostra vita sono simbolici e spesso sono esperienze da cui trarre degli insegnamenti. Ricordiamo i sogni e riusciamo a dare loro un significato. Inoltre, non siamo governate dalle illusioni, ma vediamo con chiarezza quello che abbiamo davanti, e siamo prive da condizionamenti dettati dai nostri desideri, aspettative e bisogni.

Al contrario, se il Sesto Chakra è in disequilibrio, fisicamente potremmo risentire di mal di testa continui, stanchezza ed insonnia. Psicologicamente invece, saremmo guidate dall’ego, dall’esaltazione delle nostre “capacità”, dominate dall’arroganza e dalle illusioni, arrivando a confondere realtà e immaginazione. Un altro rischio è quello di smettere di sognare, poiché inizieremmo a rifiutare tutto quello che non è dimostrabile concretamente nella realtà, perdendo così la capacità di immaginare, e appunto, sognare in grande.

Ma come possiamo riequilibrare il Sesto Chakra?

Fare passeggiate notturne, guardare il cielo stellato, cercando di percepirne la calma e la pace può aiutare a riequilibrare Ajna. È molto importante anche tenere sempre ben attiva la nostra fantasia, leggendo, scrivendo, dipingendo… qualsiasi sia il modo che più preferiamo per tenerla “allenata”.

Un altro modo per mantenere aperto e bilanciato il sesto chakra può essere quello di utilizzare i cristalli ad esso associati, durante una meditazione. Sdraiamoci a terra, occhi chiusi, braccia e gambe allargate a stella, e appoggiamo i cristalli sul terzo occhio, meditiamo per il tempo che riteniamo necessario.

Se ne sentiamo il bisogno chiamiamo al nostro fianco l’Arcangelo Raziel, colui che rappresenta il risveglio della coscienza umana. Il suo sostegno ci aiuta nella manifestazione, a sviluppare le nostre abilità psichiche, ad aprire la mente e a sperimentare un livello superiore di intuizione.

Lavorare sull’equilibrio del Sesto Chakra è fondamentale per non cadere vittima delle nostre illusioni e per non lasciarci guidare dall’ego e dai nostri bisogni. Un Sesto Chakra in equilibrio ci farà sentire pienamente consapevoli e padrone del nostro cammino, la nostra intuizione sarà la guida più fedele che avremo.

Simboli e corrispondenze del Sesto Chakra

Nome Sanscrito: Ajna
Significato: Percepire
Elemento: Luce
Localizzazione: Centro della testa a livello dell’occhio
Funzione: Vista, intuizione
Olio essenziale: Anice, salvia, elicriso, angelica
Colore: Indaco
Verbo corrispondente: Io vedo
Pietra: Lapislazzuli, quarzo, zaffiro
Arcangelo: Raziel

Se ti fa piacere, puoi iscriverti alla newsletter, ogni mese approfondirò un tema particolare, potrai trovare piccoli esercizi e consigli che potrebbero aiutarti nel tuo percorso di crescita personale.

Mi trovi anche su Instagram come @marika.piparo